Grande Oriente Democratico ribadisce il voto disgiunto per IGNAZIO MARINO SINDACO e per DAVID GRAMICCIOLI CONSIGLIERE COMUNALE
Boaz Content Banner Jachin

 

Grande Oriente Democratico ribadisce il voto disgiunto per IGNAZIO MARINO SINDACO e per DAVID GRAMICCIOLI CONSIGLIERE COMUNALE

 

 

 

 

Facciamo seguito a quanto scritto in precedenza in

Grande Oriente Democratico alle Elezioni comunali a Roma invita al voto disgiunto. GOD invita a votare Ignazio Marino come Sindaco e a dare la preferenza a David Gramiccioli come Consigliere Comunale della Lista civica Cittadini per Roma (clicca per leggere).

Abbiamo riflettuto sulle considerazioni delle amiche e degli amici di DRP, espresse in

Democrazia Radical Popolare invita a votare Ignazio Marino come Sindaco di Roma Capitale e dissente da GOD sul voto disgiunto (clicca per leggere),

ma, pur rispettando in punto di vista di coloro che si riconoscono in Democrazia Radical Popolare, ribadiamo le ragioni che ci spingono a votare in modo disgiunto alle prossime elezioni comunali romane del 26-27 maggio 2013.

Infatti, nella mediocrità tautologica complessiva dei programmi (e anche dei candidati delle varie liste, escluse alcune lodevoli eccezioni) ufficializzati sia dal centrosinistra che dal centrodestra, sia dai candidati cosiddetti “indipendenti” che dal candidato del Movimento 5 Stelle, abbiamo deciso di puntare sulla qualità personale di determinati individui, in stile bi-partisan.
Certo, siamo sicuri che Roma Capitale abbia bisogno di “voltare pagina”, anche soltanto per una questione di normale alternanza tra centrosinistra e centrodestra (la troppa permanenza al potere logora chi ci si abitua e si crogiola con poltrone e privilegi: il caso Formigoni in Lombardia docet), ed è per questo che appoggiamo il candidato che rappresenta la principale alternativa ad Alemanno, sindaco uscente dopo cinque anni di mandato svolto in modo disastroso.
Tuttavia, nel votare IGNAZIO MARINO come SINDACO e DAVID GRAMICCIOLI (LISTA CIVICA CITTADINI PER ROMA) come CONSIGLIERE COMUNALE abbiamo soprattutto voluto privilegiare la stima per due persone di valore.
Due individui di valore e di sicuro spessore politico e umano, per quanto appartenenti a schieramenti avversari: MARINO e GRAMICCIOLI.
E ripetiamo un concetto già espresso anche in

Grande Oriente Democratico alle Elezioni comunali a Roma invita al voto disgiunto. GOD invita a votare Ignazio Marino come Sindaco e a dare la preferenza a David Gramiccioli come Consigliere Comunale della Lista civica Cittadini per Roma (clicca per leggere).

E cioè: se diventerà sindaco MARINO (cosa che auspichiamo e per la quale ci stiamo impegnando) sarà bene che all’opposizione, in Consiglio Comunale, vi siano persone della qualità di GRAMICCIOLI.
Se invece dovesse vincere ALEMANNO, in luogo di stracciarsi le vesti, sarà bene auspicare ed operare affinché, quello che comunque sarà il sindaco di tutti i romani, possa avere al suo fianco personaggi come GRAMICCIOLI, in grado di consigliarlo su come svolgere il secondo mandato in termini molto diversi dal primo.
Infatti, se Alemanno ri-vincesse, ciò accadrebbe soltanto per il recente (e tuttora in corso) suicidio politico nazionale del PD e del centrosinistra, che ha corroso in modo preoccupante il vasto consenso popolare di cui godeva fino a qualche settimana fa la candidatura MARINO.
Ma un Alemanno cosciente di aver vinto quasi “per miracolo” e solo perché sono stati gli altri ad auto-sconfiggersi rimettendolo in gioco, avrebbe tutto da guadagnare – per il prosieguo della sua carriera politica – ad emendarsi e a lasciarsi alle spalle le scelte disastrose del suo precedente mandato.
In ciò, eventualmente, lo potrà aiutare uno come DAVID GRAMICCIOLI, sia sul piano della sostanza politico-sociale, sia sul fronte di un impegno mediatico onesto, limpido, diretto e non ipocrita o fumoso.
Ciò detto, Noi opereremo per un altro obiettivo, e cioè per la vittoria di IGNAZIO MARINO, una delle migliori e più competenti personalità politiche nazionali del PD, poco compromesso con gli errori grossolani che hanno contraddistinto la recente storia del partito mal guidato da Bersani e finora “retto” in modo incolore da Epifani.

 

I FRATELLI DI GRANDE ORIENTE DEMOCRATICO (www.grandeoriente-democratico.com)

[ Articolo del 23 maggio 2013 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@grandeoriente-democratico.com