Masonic Wars. Il Risveglio della Forza. Prima parte
Boaz Content Banner Jachin

 

Masonic Wars. Il Risveglio della Forza. Prima parte

 

 

 

Scriveva l’altro giorno il nostro Gran Maestro Gioele Magaldi, in un post del suo Diario fb che veniva anche rilanciato sul Gruppo facebook “Massoneria Democratica”, con il seguente titolo:

"Riflessione/annuncio di inizio 2016", post pubblicato sul Diario facebook di Gioele Magaldi il 12 gennaio 2016, alle ore 18:53 circa:


“Il sottoscritto, in pratica, non si è preso che pochissimi momenti di riposo/svago, durante le festività pre e post-natalizie.
Il sottoscritto, con molti altri, ha continuato a lavorare su più fronti: massonici, politici, culturali, civili e imprenditoriali...
Da domani, 13 gennaio 2016, riprenderanno in grande stile anche le comunicazioni telematiche di GOD (www.grandeoriente-democratico.com), di Democrazia Radical Popolare (www.democraziaradicalpopolare.it) e del Movimento Roosevelt (www.movimentoroosevelt.com).
E' senz'altro molto importante operare con efficacia e in termini sostanziali, anche senza comunicare "in diretta" quanto si va tessendo e costruendo ma, a un certo punto, occorre condividere con la pubblica opinione il senso e persino le sfumature del lavoro svolto.
Con questa breve riflessione serale, ho voluto anticipare che da domani si torna a comunicare in grande stile, dalle parti di GOD, DRP e MR... e che il 2016 sarà un anno spumeggiante per tutti coloro- massoni e non- che intendono battersi per la democrazia sostanziale, per la giustizia sociale, per la prosperità diffusa, per la parità delle opportunità, per la dignità, la libertà e la sicurezza delle DONNE, per un modo intelligente lungimirante e non ipocrita di gestire i fenomeni di migrazione e l'accoglienza dei più diseredati (evitando di creare pericolose tensioni sociali e culturali con le popolazioni "accoglienti"), per lo stato di diritto, per il diritto universale al lavoro e alla piena occupazione, per la laicità delle istituzioni pubbliche, per l'uscita dalla crisi economica artificiosa che deprime l'economia italiana ed europea, per una declinazione della globalizzazione autenticamente democratica, libertaria e socialmente armoniosa,

Il 2016 sarà un anno spumeggiante per tutti coloro- massoni e non- che intendono difendere, promuovere e diffondere i principi altissimi di Libertà, Fratellanza e Uguaglianza e i loro sviluppi ancora più nobili recepiti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948, nella New Frontier kennediana degli anni '60, nel magistrale saggio "Una teoria della giustizia" di John Rawls del 1971.
I nemici della democrazia, della dignità umana e dei diritti universali di tutti e di ciascuno stiano in campana...
In molti luoghi sensibili del pianeta, si sta verificando "il risveglio della Forza...".
Buona serata a tutti.
Gioele Magaldi

 

Abbiamo posticipato di tre giorni la ripresa di attività comunicative del nostro sito: non ce ne voglia il Fratello Magaldi.
Ma avremo molte cose da comunicare, nei prossimi giorni, facendoci perdonare sia da lui che da tutti i nostri abituali lettori, il nostro silenzio dell’ultimo mese trascorso.
Lasciamo al Movimento Roosevelt (su cui, comunque, diversi tra Noi vegliano… nel rispetto della assoluta autonomia rooseveltiana… su cui Magaldi e altri non transigono minimamente) e agli amici/amiche di DRP di occuparsi  in senso stretto di questioni politiche.
Noi di GOD, nei tempi che verranno, ci occuperemo sempre di più di quelle che, ormai, sono adeguatamente definibili come MASONIC WARS…
Guerre massoniche che, in ogni caso, hanno pesantissime ricadute anche sulla sfera politica.

Come è stato nitidamente anticipato tra le pagine del primo volume della serie di MASSONI. Società a responsabilità illimitata, tutta una serie di grandi narrazioni letterarie e alcune sontuose produzioni filmografiche hollywoodiane (e non) di respiro planetario degli ultimi anni contengono chiari (almeno per gli addetti ai lavori e per chi abbia le giuste lenti ermeneutiche da indossare) riferimenti ai progetti egemonici, su scala globale, messi in opera da circuiti massonici reazionari, neoaristocratici e antidemocratici.
Di tutto ciò tratteranno in modo minuzioso i successivi volumi della serie di MASSONI, nel loro connettere insieme analisi sulla società, la politica, l’economia e le maggiori realizzazioni artistiche e culturali degli ultimissimi secoli, sino alla temperie attuale.
Da qualche tempo, però, si registra una novità.
Una novità epocale.
Come abbiamo appena sottolineato, determinati romanzi di grande successo e film, dalla fine degli anni ’90 sino a pochi mesi fa, cercavano di destare in modo più o meno esplicito o subliminale la percezione che esistessero élites esoteriche di segno maligno e tirannico, impegnate in una pericolosa e funesta ascesa al potere assoluto.
A queste élites esoteriche (dietro il cui simbolismo si celava il riferimento ai circuiti massonici neoaristocratici raccontati nel libro MASSONI), in vari termini narrativi, veniva contrapposta l’azione di alcuni gruppi altrettanto esoterizzanti ed iniziatici, ma di segno opposto, contrassegnati da amore per la libertà e l’interesse collettivo.
L’atmosfera generale di queste operazioni apparentemente fantasy, però, prevedeva si una prevalenza finale della “luce” su istanze “tenebrose”, ma il vero pathos narrativo era incentrato sul tema del pericolo, per l’interesse collettivo dell’umanità, che troppo potere fosse concentrato nelle mani di pochi, accecati da grande superbia e disprezzo oligarchico per la libertà e il diritto alla felicità dei singoli, ridotti alla condizione di neo-sudditi.
Le lenti di ingrandimento erano tutte poste sul pericolo rappresentato da istanze super-umane volte all’asservimento e non al sostegno delle naturali aspirazioni umane ad una convivenza pacifica, armoniosa, libera e democratica.

Tuttavia, con la produzione e poi l’uscita in tutte le sale cinematografiche mondiali di:

Star Wars: The Force Awakens (Guerre Stellari: Il Risveglio della Forza),

un film diretto dal massone progressista newyorkese Jeffrey Jacob Abrams (classe 1966), che ne ha anche scritto in buona parte la sceneggiatura e lo ha persino co-prodotto, l’accento si è per la prima volta spostato non sull’analisi del pericolo incombente (che comunque rimane fortissimamente presente, al livello archetipico incarnato in certi personaggi della pellicola), bensì sul Risveglio di una Forza intimamente legata ad una Sapienza benigna ed equilibrata.
Ciò, perché consegnare la Spada al suo legittimo proprietario, LUKE SKYWALKER, un Cavaliere JEDI, e dunque il membro di un Gruppo iniziatico-spirituale che ha sempre combattuto in difesa della Repubblica Galattica (un reggimento democratico delle galassie) e contro ogni degenerazione autoritaria, imperialistica, liberticida e iniqua dei supremi poteri “stellari”, equivale evidentemente a rilasciare la FORZA e l’AUTORITA’ nelle mani di chi è indubbiamente un “aristocratico dello Spirito”, ma ha sempre messo la sua sapienza e il suo potere al servizio della democrazia materiale, della libertà, della giustizia, dell’uguaglianza e della fraternità cosmica.

Il film in questione, fortemente voluto sia dalla cerchia dei Fratelli progressisti che hanno sempre seguito e supportato la carriera di J.J. Adams che da altri ambienti libero-muratori impegnati nello show-biz (di cui parleremo in seguito), una pellicola certamente non eccelsa sotto vari profili, ha però il merito di aver lanciato finalmente un avvertimento chiaro e netto ai circuiti latomistici neoaristocratici che stanno malamente gestendo le principali direttrici del potere mondiale, in quest’alba del XXI secolo. Un avvertimento, rivolto anche all’opinione pubblica in genere.
E l’avvertimento è che: “la Forza si sta risvegliando…”, a livello planetario…come planetario è il raggio di azione e diffusione di una saga filmografica come Star Wars.
La Forza dei Liberi Muratori progressisti… (dormienti da decenni e da almeno mezzo secolo subalterni ai circuiti massonici reazionari), inciampati in un passo falso tragico come il maldestro “patto” del 1981, denominato United Freemasons for Globalization (su cui rinviamo ai capitoli 7 e 8 del primo volume di MASSONI. Società a responsabilità illimitata), si sta risvegliando.

E i termini del Risveglio saranno molteplici e raffinati…:politici, economici, finanziari, militari, diplomatici, religiosi e, naturalmente, anche culturali, artistici e filmografici…

Ecco perché, mentre sono in corso molteplici traduzioni in importanti lingue di uso planetario del best-seller MASSONI, si comincia anche a pensare ad una sua trasposizione sul piano cinematografico…

Il Risveglio della Forza è appena cominciato.
Ha avuto buone ragioni, il massone progressista George Lucas (classe 1944), creatore dell’intera saga di Star Wars (a partire dalla prima trilogia del 1977-1983), di cui ha ceduto i diritti alla Walt Disney Company nel 2012, a lamentarsi per alcuni limiti narrativi del settimo episodio della serie.
I limiti ci sono…ed è auspicabile che si raddrizzi la rotta con l’ottavo episodio, con il prossimo capitolo della saga.
Ma poi anche il fratello Lucas ha capito e approvato la bontà complessiva dell’operazione e ha ritrattato pubblicamente le sue originarie e malmostose valutazioni critiche.

Il Risveglio della Forza è cominciato.
E sarà molto difficile arrestarlo, in Italia come in ogni altro angolo del pianeta.

Peraltro, parte di questo Risveglio passerà, a livello italiano, europeo e occidentale, anche per l’azione del Rito Europeo Universale (REU), di cui a breve Gioele Magaldi (qualora sciogliesse le sue riserve) potrebbe essere designato solennemente come il Sovrano Gran Commendatore e Patriarca.
E sul REU, abbiamo molto da spiegare, illustrare, esplicare, visto l’enorme interesse che questa operazione massonica di altissimo profilo sta suscitando.
Intanto, invitiamo al ripasso di quanto detto in

Gioele Magaldi è in procinto di essere designato Sovrano Gran Commendatore e Patriarca del Rito Europeo Universale (REU) le cui teorie e pratiche ispirate alla Pneumofilosofia intendono animare le migliori avanguardie massoniche del XXI secolo, debitamente selezionate attraverso impegnativi percorsi istruttivi e pre-iniziatici per i profani, super-iniziatici per coloro che sono già liberi muratori e libere muratrici ordinari (clicca per leggere).

 

LE SORELLE E I FRATELLI DI GRANDE ORIENTE DEMOCRATICO (www.grandeoriente-democratico.com)

[ Articolo del 12 dicembre 2015-16 gennaio 2016 ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per comunicazioni, scrivete a: info@grandeoriente-democratico.com